HomeIgnora collegamentiHOME PAGE » Prodotti » Conference BioFeedback

Un dispositivo USB indossabile che, interagendo con un framework web, consente di provocare emozioni e sensazioni direttamente sul corpo dell’utilizzatore. Ideato per workshop, conferenze, seminari, dibattiti elettorali, talk show televisivi, Conference BioFeedback apre prospettive di sviluppo del tutto nuove per il public speaking.

 

L’idea è di Salvatore Iaconesi, Presidente di FakePress (associazione che investiga, sviluppa e realizza modelli di publishing e progetti editoriali coerenti con i nuovi scenari tecnologici, produttivi e culturali contemporanei), e Kapusons ed offre un parametro oggettivo di valutazione dell’attenzione e dell’interesse del pubblico nel corso di dibattiti e conferenze.

Conference BioFeedback è un piccolo gadget USB indossabile che, interagendo con un framework web, consente di provocare emozioni e sensazioni direttamente sul corpo del suo utilizzatore. Pensato per essere applicato in contesti come workshop, conferenze, dibattiti elettorali, seminari, talk show televisivi, CBF espone chi lo indossa a “sentire sulla sua pelle” lo stato emotivo del pubblico rilevandone il gradimento. Scosse elettriche a basso voltaggio, associate a led lampeggianti e dispositivi sonori, si palesano sul corpo e nell’ambiente circostante introducendo un nuovo spazio di relazione: un feedback sensoriale-emotivo in costante mutamento.

Hackerare un convegno, un dibattito pubblico o una decision session azionaria direttamente attraverso l’ingresso nel gioco di un terzo attore: lo spettatore, ora nelle sue vesti di elettore, ora di azionista, ora di manager, ora di consumer.

 

Gli ambiti di applicabilità di CBF sono innumerevoli. La conferenza rimane uno dei modi più efficaci e diffusi per disseminare conoscenza. Ma la possibilità di combinare e connettere in modi inediti conoscenze e informazione durante questo “evento” temporaneo ed emergente, rende la conferenza sempre più focale nelle pratiche educative e culturali contemporanee, suggerendo alternative interessanti al modello classico di lezione in scuole e università.

 

Punti di forza tecnologici di CBF:

  • wearable computing, un dispositivo digitale indossiabile;
  • low information device, una tecnologia semplice, realizzabile e alla portata di tutti che permette l’interazione tra un framework web e un gadget USB indossabile;
  • body emotional feedback, un divice in grado di fornire riscontri emotivi in tempo reale sul corpo dell’oratore
  • knowledge dissemination, una tecnologia in grado si aumentare la conoscenza e l’interazione.

Conference BioFeedback è stato già presentanto con successo in diversi contesti accademici italiani ed esteri, tra i quali l’ESA Sociology of Culture Research Network dell’Università Bocconi di Milano, il 10th Annual Planetary Collegium International Research Conference di Londra e a Monaco di Baviera in occasione della conferenza annuale Experiencing Design, Behaving Media.

 

Per le platee broadcast si prospetta un’alternativa. Oltre a cambiare canale, giocare sul proprio smartphone durante una conference o addormentarsi, possiamo anche cercare di modificare da subito la situazione comunicativa di cui siamo destinatari, finalmente attivi, finalmente prosumer in real time.